On line il numero di dicembre 2017 di Nuovo Paese, mensile della Filef Australia

EDITORIALE di Frank Barbaro

La sfida: uguaglianza e ambiente

Giungendo alla fine di un altro problematico anno è opportuno sottolineare che il punto fondamentale per affrontare le nostre questioni non sono il denaro, la produttività o la tecnologia. Da questo punto di vista l’umanità non è mai stata complessivamente in una posizione migliore.
Rispetto all’altra grande crisi  socio-economica dei tempi moderni – la grande Depressione degli anni ’30 – la crisi odierna è caratterizzata dall’abbondanza e non dalla scarsità.
Probabilmente le due grandi sfide che abbiamo di fronte sono piuttosto la conservazione della vita sul Pianeta come un habitat permanente per la vita e la riduzione delle disuguaglianze economiche crescenti e diffuse.
Le prove che confermano queste due sfide abbondano. Non si deve essere convinti della gravità del riscaldamento globale, per capire che le acque, le terre, l’aria, sono gravemente inquinate e messe in pericolo delle attività umane e che devono essere risanati.
Il come farlo è fortemente ostacolato se la coscienza globale è così scarsa nel considerare addirittura l’Onu una sorta di organizzazione no-profit.
L’espressione del potere e dell’influenza globale – soldi e militari – a volte confina con l’illegalità, mentre i governi nazionali sono alle prese con preoccupazioni di ordine economico.
In questi tempi sconfortanti ci prendiamo cura delle citazioni dalla Information Clearing House che pubblichiamo sulla parte sinistra della pagina, riguardanti la natura della governance contemporanea e di cosa ci suggeriscono a proposito.
Infine, auguriamo a tutti i nostri lettori buone festività e un 2018 di successo e soddisfazioni, progresso e pace per tutti.

 

The challenge: equality and environment 

As we come to the end of another troubled year it is opportune to stress that the block to dealing with global challenges isn’t money, productivity or technology.  In all of those resources humanity collectively has never been better placed. 

Unlike the other socio-economic crisis point of modern times – the great Depression (correctly given the status of a proper noun) – today’s crisis is framed by abundance not scarcity.

Arguably the two biggest global and human challenges are repair and retention of the Planet as an ongoing habitat for life and reducing increasing and widespread economic inequality.

Evidence surrounding those two abounds. You do not even have to be convinced of the magnitude of global warming to realize that the Earth’s water, soil and air are dangerously polluted due to human activities and need cleaning up.

How to do so is hampered when global consciousness is at an all time low with the United Nations almost reduced to the status of a not for profit organization.

The expression of global power and influence – money and military – sometimes borders on the lawlessness, while national governments have followed the trend of outlawing themselves as decision makers in key economic matters.

In these pessimistic times we take heart from quotes from the Information Clearing House we publish on the page on the left about the nature of contemporary governance and what they suggest about us.

Finally, we wish all our readers well for the festive season and for a 2018 of successes and satisfactions as we struggle for progress and peace for all.

 

SCARICA Nuovo Paese – Mese di  dicembre 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *