"Io sto con la Grecia, e tu ? Le adesioni consegnate al vice presidente del parlamento greco Yannis Balafas

io-sto-con-la-grecia-e-tu-le-adesioni-consegnate-al-vice-presidente-del-parlamento-greco-yannis-balafas

Io sto con la Grecia e tu?” Consegnate nelle mani del vice Presidente del Parlamento greco, Yannis Balafas, le adesioni alla campagna di Cambiailmondo e FIEI che hanno superato le 5.000 firme.

Il segretario della FIEI e componente del CGIE, Rodolfo Ricci, segnala i risultati della campagna di mobilitazione realizzata attraverso la petizione lanciata dal blog Cambiailmondo e dalla FIEI (Federazione italiana emigrazione immigrazione) sulla piattaforma internet Change.org: “Io sto con la Grecia. E tu ?” (v. Inform, http://comunicazioneinform.it/la-fiei-promuove-una-campagna-a-favore-della-grecia-e-del-suo-governo-io-sto-con-la-grecia-e-tu/)

La petizione ha raggiunto oltre 5.000 adesioni in 5 giorni. Le adesioni provengono dall’Italia e da numerosi paesi europei ed extraeuropei.

La risposta ottenuta in così breve tempo – osserva Ricci – costituisce un segnale importante dell’ampio e crescente sostegno che si sta manifestando a favore del nuovo governo greco e della consapevolezza che non si tratta semplicemente di esprimere la solidarietà a un paese massacrato dall’imposizione dell’austerity, ma che ci troviamo di fronte ad un passaggio decisivo che ci riguarda tutti, in Italia e nell’intera Europa.

La lista delle adesioni è stata consegnata ieri, ad Atene, al vice presidente del Parlamento ellenico Yannis Balafas, da Angelo Saracini della Filef Grecia; la lista è stata inviata anche ai presidenti di Camera e Senato, Laura Boldrini e Pietro Grasso, e ai parlamentari italiani eletti all’estero. Nei prossimi giorni sarà trasmessa ai responsabili di tutte le forze politiche e dei gruppi al Parlamento europeo.

L’iniziativa costituisce un contributo unitario che proviene, in particolare, dalle reti associative delle comunità italiane emigrate aderenti alla Filef e all’Istituto Fernando Santi. Un esempio – conclude il segretario generale della FIEI – di solidarietà e di sensibilità verso un’Europa dei popoli e realmente democratica rappresentato dalle nostre collettività all’estero.

 

(Comunicato FIEI / Cambiailmondo)

2015-02-16 19:18:11

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.