“Nessuno è straniero. La Filef dopo Dante Bigliardi: ricordi di ieri, storie di oggi, progetti per domani”

Filef (Federazione italiana lavoratori emigranti e famiglie) Reggio Emilia ha presentato questa mattina, all’Ostello della Gioventù, il programma delle iniziative organizzate per il decennale della scomparsa di Dante Bigliardi, fondatore e per molti anni presidente della associazione.

La prima è la mostra fotografica e documentaria “Una luna, tante storie” , che è stata inaugurata proprio stamane. Questa mostra è divisa in due sezioni: una racconta l’emigrazione italiana verso l’estero, recuperando una parte dei materiali utilizzati per una precedente rassegna promossa da Bigliardi, “Macaroni e vu’ cumprà”; l’altra documenta la fase della immigrazione da molti Paesi del mondo a Reggio Emilia, con particolare riferimento alle attività formative, culturali, sportive, di socializzazione svolte dalla Filef. La mostra resterà allestita all’interno dell’ostello fino agli ultimi giorni di gennaio.

All’incontro di oggi hanno preso la parola – oltre ad Armando Addona, che è uno dei curatori della mostra – Francesco Gelati, in rappresentanza dell’Ostello, Daniele Marchi, assessore comunale, e Laura Salsi, presidente di Filef Reggio Emilia. Gelati ha ricordato la collaborazione – in un condiviso spirito di accoglienza – tra Bigliardi e l’Ostello, fin da quando aveva sede in via dell’Abbadessa ed era gestito dalla notissima Priama. L’assessore Marchi ha ringraziato i volontari della Filef per l’importante contributo offerto al tessuto civico e solidale della città, su un fronte delicato come quelle delle politiche di accoglienza, integrazione, pacifica convivenza. Laura Salsi ha riassunto le tante attività che vedono impegnata l’associazione. Infine Lina Monica, vedova di Dante, ha portato il saluto della famiglia Bigliardi.

 

Il prossimo appuntamento, al quale interverrà anche Rodolfo Ricci, coordinatore nazionale della associazione, è in programma sabato 21 dicembre. Alle 10, nella Sala del Tricolore, sarà presentato il libro curato da Stefano Morselli “Nessuno è straniero. La Filef a Reggio Emilia dopo Dante Bigliardi: ricordi di ieri, storie di oggi, progetti per domani”. Il libro conclude una trilogia iniziata nel 2010 e proseguita nel 2012 con due pubblicazioni biografiche su Dante Bigliardi.

 

FONTE: https://nextstopreggio.it/

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.